Carissimi ragazzi,

 

siamo a giugno, mese di bilanci e propositi per il futuro. Qualcuno di voi sarà già – finalmente! – in vacanza, qualcuno dovrà rimediare a qualche debito, altri stanno per affrontare l’esame di maturità e moltissimi ancora stanno apprestandosi a compiere il passo che li porterà al liceo.

           E noi siamo, alla fine di un anno frizzante e pieno di sorprese, a lavorare per predisporre tutto al meglio per settembre. Lo facciamo con gioia, con passione, con entusiasmo perché abbiamo il grande privilegio di svolgere un lavoro magnifico e ricco che ci permette di superare le fatiche anche solo guardandovi negli occhi.

          Il liceo classico è un momento della vita che non scorderete mai. Voi che vi affaccerete timidamente a settembre, per la prima volta, al nostro piccolo mondo antico, voi che lo vivete già da tempo, voi più grandi, ornai adulti, che a brevissimo ci lascerete e andrete, liberi, per il mondo. A voi io faccio il mio augurio più sentito con le parole di un proverbio cinese se avete due monete con una comprate una pagnotta, con la seconda comprate un giglio.

         Usate questo tempo per scoprire la bellezza, per cercarla, per carpirla anche dalle cose che apparentemente la celano, sorridete, scambiatevi libri, ascoltare la musica, danzate, leggete i filosofi, ammirate le stelle di un cielo notturno. Che l’estate sia per voi un tempo lieve e l’autunno vi trovi più forti e più saggi. Ad maiora!

                                                                                                              Il dirigente scolastico

                                                                                                                 Amanda Ferrario


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Approfondisci